Header widget area left
Header widget area right

Personalizzazioni dell'ambiente operativo

Il programma X-Cross è facilmente personalizzabile, e le modifiche effettuate vengono automaticamente riportate nelle nuove versioni del programma.
Le possibilità di personalizzazione di X-Cross sono descritte in un separato documento.

Personalizzazioni utente

Alcune funzionalità, comunque, sono personalizzabili direttamente dall’utente, che non deve possedere il sistema di sviluppo con cui è stato creato X-Cross.
Le varie personalizzazioni create in questo modo sono memorizzate nel database dell’utente, e quindi sono del tutto indipendenti dal programma.
In questa sezione vengono descritte alcune personalizzazioni che possono essere apportate direttamente dall’utente.

L’accesso alle varie sezioni del programma

Menu “Preferiti”

L’utente può creare un suo proprio menu dei preferiti, come avviene nei browser Internet.
I preferiti possono essere organizzati in menu a più livelli.

Creazione di viste personalizzate

Come abbiamo visto, i menu e le toolbar di X-Cross sono organizzate in viste per una maggiore facilità d’uso.
È possibile creare nuove viste, che possono aggiungersi a quelle esistenti o sostituitele interamente.
Le viste personalizzate possono utilizzare i menu e sottomenu standard, oppure utilizzare menu creati dall’utente.

Creazione di menu e toolbar personalizzati

È possibile creare menu e toolbar personalizzati, che possono poi venire utilizzati nelle viste personalizzate.

Modifica dimensioni finestre

E’ possibile memorizzare le dimensioni e la posizione di una finestra, che quindi si aprirà sempre allo stesso modo.

Modifica dimensioni di singole aree finestra

Oltre alla dimensione della finestra, è possibile anche memorizzare la dimensione relativa a diverse aree della stessa finestra, ingrandendo quelle che interessano.
Le aree che è possibile ridimensionare vengono evidenziate, ed il risultato può essere salvato insieme alle dimensioni della finestra.

Modifiche dei colori dell’ambiente

I colori delle finestra, ed il loro aspetto, possono essere personalizzati (solo in ambiente Windows) per adattarsi ai gusti dell’utente.
Possono essere modificati i colori del bordo della finestra, della barra del titolo, del testo del titolo, per la finestra attiva e per quelle inattive, oltre a moltissime altre possibilità.

Creazione di ricerche personalizzate

È possibile, in aggiunta alle ricerche standard del programma, definire delle ricerche personalizzate.
Queste non sono delle ricerche in base a valori fissi, ma delle logiche di ricerca che partono, come le ricerche standard, dai valori inseriti al momento.
Per creare queste ricerche personalizzate non è necessario conoscere la struttura del database o i nomi dei campi delle tabelle.

L’utente può semplicemente portare i campi che gli interessano (con drag and drop) nella lista delle condizioni di ricerca, e la ricerca è già creata.
Se ad esempio vogliamo creare una ricerca delle fatture per listino, portiamo semplicemente il campo listino con drag and drop nella lista della ricerca, e questa è già creata.

Modifica liste di visualizzazione

E’ possibile modificare i contenuti e l’aspetto delle liste in cui sono visualizzati i record.

Attivando questa funzione, l’utente può modificare l’ordine dei campi, le dimensioni delle colonne e l’allineamento.

Aggiunta e rimozione di colonne

Oltre a modificare la posizione, è possibile rimuovere colonne ed aggiungere altre colonne alla lista.
Le colonne sono quelle presenti nella vista della query di lettura dati; questa query a sua volta può essere personalizzata, quindi è possibile inserire nella lista qualunque dato presente nel database.

Export liste

Tutte le liste a video possono essere esportate.
Per fare questo deve per prima cosa essere definito un layout di export, nel quale possono essere definite le colonne da esportare, il formato, i colori, eventuali colonne calcolate ed eventuali totali.
Il layout è definito di default con le stesse colonne delle lista, ma può essere modificato.

L’utente, entrando nella finestra, ha a disposizione un menu con i formati di export previsti, e può esportare i record,trovati.
L’export viene effettuato l’export in formato XML, leggibile da Excel e da OpenOffice.

Generazione di report da liste a video

Analogamente alla creazione di export dalle liste, è possibile creare anche dei report partendo dalle liste, in un modo estremamente semplice.
In questo modo i record selezionati in base ai criteri di ricerca possono venire stampati nel formato desiderato.

Drag and drop dei campi nel report

La creazione del report non necessita di conoscenze sulla struttura della base dati.
I campi possono essere presi direttamente dalla lista oppure dalla finestra singolo record, con un drag and drop.
Il report è organizzato in una o più righe, per ognuna delle quali è possibile definire i campi.

Editor grafico del report

Il report può essere modificato in un editor grafico, i cui le dimensioni e la posizione dei singoli campi possono venire modificati interattivamente.

Stampa dei report

Il report viene aggiunto alla lista dei report di finestra, e può essere stampato partendo dai record della lista, trovati con le funzioni di ricerca (standard o personalizzate).

Menu di sezione

Molte finestre sono organizzate con tab a vari livelli
L’utente può definire dei menu personalizzati per avere accesso alle sezioni e sottosezioni desiderate, chiamando la voce di menu, anche con un comando da tastiera.

Per creare un menu di sezione, è sufficiente portare, con il drag and drop, i tab desiderati sulla lista, eventualmente definendo una chiave da tastiera (Control+X, tasto funzione) per una scelta rapida.

Il risultato sarà un menu che, anche da tastiera, può dare accesso rapido alle varie sezioni in cui è strutturata la finestra.

Modifica percorso di input

L’utente può modificare il comportamento del programma per quanto riguarda il percorso di input e per quanto riguarda eventuali calcoli o metodi da eseguire.

E’ possibile definire, uscendo da un campo, su quale altro campo il cursore si debba posizionare, anche se questo è posizionato su altri Tab, semplicemente con il Drag and Drop dei campi.
Questo percorso può essere subordinato a delle condizioni; ad esempio, uscendo da un campo con il Tab, il percorso può essere diverso a seconda di una condizione.
E’ anche possibile effettuare dei calcoli legati a questi eventi.

Valori default tabelle

L’utente può definire dei valori di default per ogni singola tabella.
Inserendo un nuovo record, esso non sarà vuoto ma conterrà i valori qui inseriti.
La creazione dei valori di default è molto semplice: partendo da un campo che ha il valore desiderato, basta portarlo sulla lista dei default con drag and drop per avere questo valore come default.

Controlli inserimento e modifica

L’utente può definire dei filtri di controllo sui valori inseriti. Ad esempio potrebbe volere impedire l’inserimento di un cliente senza la partita IVA o qualunque altro dato, oppure dare, in questo caso, un semplice avvertimento non bloccante.

Per creare un controllo, è sufficiente portare il campo da controllare, con drag and drop, sul campo Condizione del controllo.
È possibile inserire automaticamente (da pop-up menu) una condizione in cui il campo ha un valore valido, o il contrario.
È possibile creare formula personalizzate su più campi.
Alla conferma dei dati, se questa condizione è vera, compatirà un messaggio definibile dall’utente.
Questo messaggio può essere bloccante, impedendo la prosecuzione, oppure permettere l’aggiornamento dopo conferma.

Script di programmazione

È possibile creare dei veri e propri script di programmazione per modificare il comportamento del programma.

Questi script possono effettuare calcoli, aprire e chiudere finestre, stampare report, ed in generale modificare in ogni modo possibile il comportamento del programma.